Una partita ai confini del mondo

Bravo il regista David Valolao. E illuminato il produttore Gustavo Espinoza.

Luigi ha appena perso la moglie ed è caduto in depressione. Suo figlio Aldo vuole contattare Vittorio, un caro amico di suo padre che abita a Buenos Aires, per avviare una partita a scacchi in corrispondenza. L’obiettivo è di smuoverlo dalla depressione.